Omega3: da pesce o integratori?

 

Le scuole di pensiero in questi casi sono dissonanti, dipende da chi ne spiega le ragioni e differenze, tuttavia possiamo fare delle considerazioni per avere un’idea un po’ più chiara sulla fonte Omega3.

Sostanzialmente gli Omega3 si possono assumere anche mangiando pesce, alcune specie, in genere i pesci grassi quali; sardine e tonno (5-10%), aringhe, acciughe, sgombri, salmone (10-20%) e anguilla (25%). Il problema di questi pesci è la loro salute, o meglio il loro habitat che è pesantemente alterato e inquinato, quindi di riflesso anche la qualità delle carni è compromessa, questo significa che mangiando il pesce si assumo anche i veleni che ha ingerito.

Ovviamente non è neppure l’unico problema, infatti, la cottura del pesce crea altri effetti collaterali per altro anche poco gradevoli, se la cottura è troppo elevata le proprietà della carne sono compromesse, oltre a creare la pericolosa acrilamide con le alte temperature. Se invece non troppo cotto si possono correre dei rischi provocati da batteri, pericolosi quanto i problemi avuti con l’elevata temperatura per la cottura.

 

L’integrazione può essere la soluzione

Considerando gli aspetti molto reali che ho citato, forse la via migliore per assumere gli Omega3 rimane proprio l’integrazione, sicuramente si corrono molti meno rischi e con un dosaggio molto più preciso ed efficace.

Certo la bistecca di tonno ha tutto un altro fascino e sapore, ma i rischi purtroppo sono concreti, tra inquinamento e consumo le possibilità di ottenere svantaggi piuttosto che vantaggi sono molto elevate.

Occorre fare attenzione, mangiare non ha solo la funzione di toglierci la fame e riempire la bocca, ma deve anche nutrire e apportare tutti gli elementi necessari per il nostro organismo affinché lavori senza problemi.

Le dosi giornaliere consigliate variano dai 500 mg ai 4 grammi. In ogni caso è consigliabile consultare sempre il medico prima di iniziare ad assumere qualsiasi tipo di integratore.

 

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco